Contratti Pirata

I. Ogni uomo ha il diritto di voto nelle questioni in discussione; ha egual diritto a provviste fresche o liquori forti, presi in qualsiasi occasione, e può farne uso a piacimento, a meno che la carenza renda necessario, per il bene di tutti, porre un limite.
II. Ogni uomo se froda la compagnia per il valore di argento, gioielli o monete, sarà punito con l’abbandono in un’isola deserta o con la cala se necessario. Se la ruberia avviene tra compagni, al colpevole saranno tagliate le orecchie e il naso prima. L’uomo sarà per sempre macchiato con il Marchio.
III. Nessuno deve giocare a carte o a dadi per soldi durante il lavoro. L’uso delle proprie ricchezze è vietato sulla nave tranne che per acquistare beni regolarizzati e per i giochi concessi
IV. Luci e candele devono essere spente alle 8 di sera. Se un membro dell’equipaggio dopo quell’ora ha ancora inclinazione a bere, dovrà farlo sul ponte scoperto.
V. I pezzi di artiglieria, le pistole e i coltellacci devono essere tenuti puliti e pronti all’uso, così come tutti gli attrezzi da lavoro devono essere ben conservati
VII. Il disertare la nave o la postazione in battaglia è punito con la cala o l’abbandono in luogo deserto.
VIII. A bordo non sono ammessi duelli, ma le dispute devono essere terminate a terra, con la spada o la pistola al primo sangue, o all’ultimo.
IX.  Se un uomo dovesse perdere un braccio, o diventare storpio in servizio, riceverà dalla cassa comune, una somma adeguata.
X. Il capitano riceve 3 quote. Gli altri ufficiali due. Gli uomini una.

Contratti Pirata

Pirati unchained LordEndelor LordEndelor