Pirati unchained

Capitolo 1: La marea ed il Trabucco (parte 2)

" Voi andate ci vediamo sulla costa, sono solo due o tre goblin deformi del cazzo"

Le ultime parole di Sandara Quinn – Nostromo della Speranza dell’uomo

Segue a Capitolo 1 – Parte 1

Isola del trabucco – Missione di ricognizione

La squadra di ricognizione sbarca sulle sabbiose coste nord orientali dell’isola. a metà strada tra il Trabucco (ad est) e le alte ed insidiose scogliere (ad ovest). Mentre è impegnata a costruire un riparo di fortuna lungo la costa, qualcuno spunta all’orizzonte sulla costa: sono Sopp e Corazon.

I due compagni sono riusciti sfuggiti dalla mandria di Grindylow durante la notte precedente grazie al sacrificio di Sandara, che rimasta in dietro ha funto da diversivo, dopo essersi rifugiati su alcuni alberi al sicuro dai pericoli dell’acquitrino.

Dopo essersi riuniti ai loro compagni il gruppo ora più nutrito di marinai intraprende una prima spedizione lungo gli acquitrini, partendo dal vecchio villaggio di pescatori ormai distrutto, in parte carbonizzato ed abbandonato.

Gli acquitrini si dimostrano sin da subito essere un ambiente molto ostile, la marcia è rallentata, la visibilità scarsa e l’ambiente bagnato ed appiccicaticcio. Per fortuna vi è un antico sentiero tra le paludi, costruito dai vecchi pescatori per raggiungere l’entroterra e per superare le Sabbie Mobili e gli animali troppo cresciuti che si dilettano a divorare gli esseri umani.

In seguito alla passeggiata tra gli acquitrini e le sabbie mobili il percorso si interrompe bruscamente di fronte ad un grande albero. A prima vista sull’albero sembra esserci un riparo di fortuna fatto di assi di legno ed una tenda parzialmente lacerata, alla balia del vento.

Da dentro il rifugio spuntano degli affamati e paurosi Ghoul che quasi hanno ridotto in fin di vita alcuni degli esploratori, ma dopo un combattimento feroce i vivi sembrano avere la meglio. Ma chi assicurerà loro che non ci saranno altri pericoli sotto questo cielo?

Successivo Capitolo 1: parte 3

Comments

LordEndelor LordEndelor

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.